L’essenziale in poche parole

  • Molti consumatori auspicano che negli allevamenti si tenga conto del benessere degli animali. Tuttavia, molte uova e molta carne provenienti dall’allevamento intensivi poco rispettosi di queste esigenze finiscono sugli scaffali dei nostri supermercati.
  • Sempre meno agricoltori lavorano in aziende sempre più grandi. L’agricoltura svizzera, un tempo basata su singoli contadini, sta diventando sempre più industriale, e necessita di sempre più energia e veleni.
  • Per l’uomo, per gli animali e per l’ambiente: Noi VERDI ci impegniamo per un’agricoltura sostenibile, regionale, che produca alimenti privi di pesticidi e ogm.
  • Commercio equo, anziché sfruttamento: anche il commercio globale di prodotti alimentari non è accettabile che vada a scapito di agricoltori, animali e ambiente.

La mucca che bruca l’erba verde, il vitello che le trotterella accanto, nel sottofondo una foresta di abeti e un cielo celeste. Questo idillio, che molti consumatori hanno in mente e che spesso viene celebrato dalla pubblicità, purtroppo troppo raramente corrisponde alla realtà. Molti bovini non vedono mai un prato verde nella loro vita. Anche altre immagini in stile paese di Heidi dell’agricoltura svizzera sono solo un’illusione pubblicitaria. La realtà è che sempre meno agricoltori lavorano in aziende sempre più grandi. L’agricoltura sta diventando sempre più industriale, contribuendo all’impoverimento del suolo, al riscaldamento climatico e al degrado ambientale.

I VERDI per un’agricoltura sostenibile

Un’agricoltura verde è un’agricoltura naturale. Rispettosa degli animali, rispettosa dell’ambiente e regionale. Ciò va anche a vantaggio degli agricoltori e non da ultimo della nostra salute, perché nei nostri piatti finiscono alimenti più freschi e privi di pesticidi. Quasi la metà del nostro cibo proviene dall’estero. Ecco perché il nostro motto è: commercio equo, anziché libero scambio senza limiti. Perché un ambiente intatto, condizioni di lavoro eque e allevamenti rispettosi per noi sono importanti, non solo in Svizzera, ma anche in tutto il mondo.